Come Aprire un’Erboristeria in Franchising

Aprire un’erboristeria in franchising è un’opportunità per svolgere un lavoro interessante stando in contatto con la gente.

Si tratta di un lavoro di prestigio, qualificante e dal quale si possono ricevere dei buoni guadagni. Con un’erboristeria in franchising puoi vendere prodotti per il viso, per i capelli e per il benessere del corpo. Inoltre sono presenti linee dedicata all’uomo, ai bambini e alla casa con profumatori naturali.

Con il franchising, il sogno di aprire un’erboristeria diventa realtà, anche senza possedere una laurea specialistica in scienza erboristiche.

Le varie case madri offrono una costante consulenza, la pubblicità gratuita e l’utilizzo di un marchio già conosciuto.

Il successo delle erboristerie in franchising è legato alla qualità dei prodotti venduti, alla serietà del personale ma anche al progetto di fidelizzazione del cliente il quale viene consigliato sui prodotti da acquistare. Tra gli altri servizi di cui godono gli affiliati c’è il marketing e il merchandising e un’assistenza continua.

L’affiliato con un investimento iniziale minimo ha la garanzia di avere un marchio noto ed affidabile, un punto vendita arredato e consegnato con modalità “chiavi in mano”, materiale pubblicitario, assistenza tecnica ed informatica continua e aggiornamenti costanti relativi ai prodotti venduti.

Gli affiliati possono anche accedere a corsi relativi alla ricerca scientifica sulle piante medicinali e sulle ultime novità presenti sul mercato.

Per aprire un’erboristeria in franchising la laurea specialistica non è necessaria perché prima di iniziare l’attività, l’affiliato segue specifici corsi di formazione. Inoltre, si tratta di vendere merci che sono preconfezionate. Il personale viene comunque formato dalla casa madre attraverso dei corsi di alto livello che puntano ad insegnare le regole del commercio, della fidelizzazione del cliente e ad imparare a gestire in maniera proficua l’impresa.

Se invece si sceglie un franchisor che propone prodotti sfusi e preparati, allora è necessario essere in possesso di un titolo di studi specifico come una laurea in erboristeria.

Le erboristeria in franchising vengono aperte in punti nevralgici e molto frequentati come i centri o le gallerie commerciali, i centri storici o strade molto frequentate. Un’altra chance è offerta dai grossi centri turistici oppure dagli aeroporti.

La casa madre si occupa di selezionare i locali più adatti, posti appunto in luoghi strategici e poi provvede alla sistemazione degli arredi, degli espositori e all’organizzazione della vetrina.

Per avere successo è necessario scegliere delle città medio grandi, in genere le case madri richiedono un bacino di utenza che parte dai 15 mila abitanti.

Il locale deve essere ben visibile e fronte strada, dotato di una vetrina e soprattutto grande tra i 25 e i 30 mq.

Per gestire un’erboristeria in franchising, di simili dimensioni sono necessari due professionisti.

Il franchisor gestisce anche la pubblicità, attraverso campagne promozionali e altre tecniche di marketing volte a far conoscere la nuova attività. In alcuni casi si occupano anche dell’inaugurazione del punto vendita.

Le forniture arrivano direttamente dalla casa madre che spedisce tutte le merci richieste in modo da non far attendere troppo i clienti.

L’investimento minimo che l’affiliato fa in genere comprende l’assistenza e il supporto sia durante che dopo l’apertura, i software informatici, i prodotti e il corso di formazione relativo alla merce in vendita.

Sui diversi siti internet di franchising si trovano varie proposte di affiliazione con prezzi differenti; i punti da tenere in considerazione sono l’ammontare dell’investimento iniziale, la necessità di royalties e la possibilità di reso dell’invenduto.

Inoltre, è meglio propendere per case madri che forniscano prodotti con un buon rapporto qualità prezzo e che impieghino ingredienti selezionati di alta qualità. E’ anche importante che siano proposti brand di successo e noti ai più.

Sono svariate le aziende di prodotti erboristici che vantano una clientela in crescita ed affezionata, grazie all’applicazione di strategie di marketing che prevedono pubblicità, sconti e promozioni.

Le case madri cercano persone serie ed affidabili che abbiano spirito imprenditoriale, voglia di crescere e sappiano in saturare un rapporto di simpatia e fiducia.

Come per tutte le attività commerciali, è necessario essere ben disposti verso il cliente, saper consigliare o suggerire i trattamenti più indicati per le sue necessità.

Un ambiente professionale e cordiale, dove si lavora per fornire dei risultati effettivi unito alla grande qualità dei prodotti in vendita assicura il successo del punto vendita.